La didattica a Scuola-Città

Secondo il nostro approccio, le tre modalità di lavoro: attività disciplinari, attività laboratoriali, progetti, devono essere equilibrate nei tempi ed avere un filo conduttore comune: lo sviluppo delle  competenze disciplinari e trasversali .
A nostro avviso, questa attenzione al legame tra realtà, linguaggi disciplinari e interazione tra pari è importante lungo tutto il percorso, sia a livello personale che di gruppo. Tenendo conto che la realtà è complessa e che le discipline offrono strumenti vantaggiosi di classificazione e comprensione, si cerca, anche attraverso le attività laboratoriali, di portare gli alunni ad avvalersi dei diversi linguaggi disciplinari per la formazione, all’interno delle discipline, di competenze spendibili in ambiti reali complessi.

La scuola privilegia un’idea di cultura che si fonda sulla ricerca, sulla ricostruzione e sul confronto di posizioni diverse; ciò si attua, oltre che avvalendosi di libri, anche attraverso strumenti multimediali e del web.

A Scuola-Città  le strutture-laboratorio sono ambienti funzionali, accessibili ed organizzati che offrono agli alunni opportunità didattiche diverse e motivanti in cui mettere in gioco le proprie competenze trasversali e curricolari già elaborate in contesti di classe. Sono luoghi privilegiati per far sperimentare ai bambini in prima persona situazioni vere e complesse: quelle situazioni che, con termine attuale, si chiamano compiti autentici. L’utilizzazione delle   strutture-laboratorio   può essere flessibile secondo le esigenze delle classi.  

Lo spazio dell'apprendimento, quindi, si allarga oltre le classi e il tempo scuola non è più il solo tempo della lezione frontale. Il lavoro scolastico avviene in più ambienti e in più situazioni, così come descritto da Matteo Bianchini, uno dei maestri di Scuola Città Pestalozzi, in un'intervista  sul canale Rai Scuola.

Tuttavia l'attività laboratoriale non è limita ai percorsi dei "laboratori" né richiede particolari ambienti, ma può essere svolta attraverso la costruzione di contesti significativi, anche in classe. L'attività laboratoriale ha obiettivi di contenuto e metodologici; si caratterizza soprattutto per le modalità di lavoro che affrontano situazioni problematiche con l'ottica del matematico, dello scienziato, dello storico…

Altra peculiarità della nostra scuola è il lavoro per progetti che completa le attività disciplinari, coinvolge più insegnanti e utilizza linguaggi specifici, approcci o punti di vista diversi i quali concorrono alla lettura della complessità della realtà.

 

 

 

Canale Video Scuola

I NOSTRI ULTIMI VIDEO

  • "Vite parallele", per il concorso "Memorie migranti", 2011/12
  •  "Benvenuti a Olimpia", nell'ambito delle attività del Laboratorio di Storia - III e IV biennio
  •  "Presentazione" per il Salone dell'istruzione ABCD di Genova, 2013

Archivio GOLD (Indire)  

GOLD è la banca dati Internet delle esperienze più innovative ed interessanti realizzate nelle scuole italiane di ogni ordine e grado. 

In GOLD puoi trovare anche Scuola Città Pestalozi

 Documentazione in progress